• eleonoramz

HOW TO…INDOSSARE IL TUO FOULARD IN 5 MODI ALTERNATIVI!

Questa volta sforo il mio elenco da tre…e farò fatica a fermarmi a cinque!


“La parola “foulard” deriva dal francese foular, ovvero “follare”, un termine tecnico che indica un processo di lavorazione utile a rendere il tessuto più compatto e resistente.”


Inizialmente questo “fazzoletto” di stoffa veniva utilizzato in modo più pratico che fashion…a partire dai militari che ne facevano un simbolo di riconoscimento, fino alle donne che lavoravano nei campi e lo indossavano per riparare la testa dal sole.


Solo negli anni 30 (grazie ad Hermès) mette piede nel mondo della moda, e negli anni 50-60 indossato da dive come Audrey Hepburn e Grace Kelly, diventa un elemento iconico che contraddistingue le donne di classe. Da allora il foulard è diventato un vero e proprio accessorio timeless apprezzato dalle più giovani alle meno giovani.


Tralasciando il momento Piero Angela, che so che dopo un po’ vi annoia, volevo raccontarvi della mia esperienza. Quando, ormai un bel po’ di anni fa, nel periodo in cui lavoravo da Hermes sono entrata in possesso di un meraviglioso mazzo di carte, ognuna delle quali raffigurava un modo diverso per utilizzare il foulard…inutile dirvi che mi sono divertita come una pazza a provarli tutti! Faceva parte della mia divisa e mi piaceva cambiare spesso il modo in cui lo portavo e anche quando mostravo qualche trucchetto alle clienti ne rimanevano estasiate.


gif

Quindi, perché ora non parlarne anche a voi? A maggior ragione dato che quest’estate sarà veramente mooolto di tendenza. E allora bando alle ciance, ecco i cinque modi alternativi per utilizzare il foulard:


IN TESTA:

Portato come fascia per uno stile super glam, come bandana per uno stile più bohémien, o come “copri-elastico” per le più chic, in tutti e tre i modi non sbaglierete e darete davvero un t