SCIARPA: ISTRUZIONI D’USO (ALTERNATIVO)

Aggiornato il: gen 27

Volevo raccontarvi la storia della sciarpa. Da quando veniva usata prettamente nell’ambito militare, a quando diventava mantello per riparare dal freddo ricchi uomini e donne nel Medio Evo. Quando le gonne delle donne erano talmente ampie da non consentire l’utilizzo di cappotti ma solo di grandi stole o scialli e quando nel 900 l’abbigliamento femminile è diventato sempre più semplice e lineare, lasciando un maggiore spazio agli accessori. Ma quando ho cominciato a scriverla mi sono resa conto che vi avrei presto perse tutte. Il ruolo di Piero Angela non mi appartiene proprio.

L’ unica cosa che tengo a dirvi è che da sempre la sciarpa è stato un accessorio caratterizzato da una forte versatilità. In versione piumata era accessorio immancabile negli anni 20, ha avvolto le teste delle pin-up oppure veniva annodata agli occhiali per creare il misterioso fascino delle dive del cinema. Colori e tessuti diversi hanno contribuito poi a farla adattare alle diverse situazioni della giornata e alle varie stagioni dell’anno, rendendola un accessorio immancabile.

E chi siamo noi per non provare qualche metodo alternativo per indossare la sciarpa? Ricordo ancora quando lavoravo da Hermes. Avevo un mazzo di carte che riportavano un sacco di modi diversi di annodare e portare il famosissimo carré in seta. Mi divertivo troppo a provare ogni giorno uno stile diverso. Un foulard poteva diventare una collana, una fascia per la testa, un top dalla schiena scoperta e addirittura una borsa!

Ma torniamo a noi e tralasciamo le mie divagazioni amarcord. Visto che fuori fa freddo oggi ci divertiamo a giocare con una sciarpona calda che Valentina ha provato ad indossare in diversi modi.

SCIALLE – VESTITO

Per questo effetto ci vuole senza dubbio una sciarpa grande ed avvolgente.

Lo stile perfetto per stare calde d’inverno ma è anche super chic con una fresca e colorata stola d’estate. Il metodo è molto semplice: apri interamente la sciarpa, appoggia il lato più lungo sulle spalle, incrocia i due lembi davanti e chiudi tutto con una cinturina. Una volta chiusa sistemala come meglio preferisci ma il super effetto è garantito!






DOPPIO GIRO ATTORNO AL COLLO

Sembra una diabolica mossa di ginnastica artistica ma no. Per le più classiche ma anche le più pigre questo è uno dei modi più tradizionali per portare la sciarpa. Qui l’effetto è dato tutto dall’abbondanza di tessuto. Quindi anche per questo stile scegliete una sciarpa dalle buone dimensioni, possibilmente rettangolare. Giratela un paio di volte attorno al collo et voilà: pronte per uscire! (Non ditelo a nessuno ma è anche un ottimo metodo per tenere al caldo le cervicali quando si comincia ad avere una certa età e soffrirne

ogni tanto come la sottoscritta)

GILET

Semplice ma di super effetto questo tipo di utilizzo. Sotto una giacca una sciarpa più leggera, sotto un cappotto una più pesante, è facilissimo da replicare. Basterà mettere la sciarpa attorno al collo portarla davanti e chiudere tutto con la cintura. Un po’ tipo il primo

stile, la differenza è che qui la sciarpa deve rimanere un più chiusa e compatta per ricordare la forma di un gilet.







E questi sono solo tre modi di portare la sciarpa. Con un po’ di fantasia e qualche piccola ricerca online ne troverete tantissimi altri. Ok dai, la ricerca l’ho fatta io e ve ne mostro qualcun altro.


Valentina ne ha provato solo qualcuno ma voi potrete sbizzarrirvi, trovare il vostro sciarpa-style preferito e provare a replicarlo.

Mi raccomando… copritevi! Fuori fa freddo e adesso avete un manuale per farlo in modo stiloso!


A prestissimo.

Eleonora

@ladysillusa

Follow @be.shoppingonline

Founder @_vb_uk

58 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

GET THE LOOK!